Archive for the 'internet' Category

Microsoft decide di fare pubblicità ai suoi prodotti anche su YouTube

Microsoft ha deciso di dare la spinta decisiva al suo marketing entrando in territorio nemico, precisamente approdando su YouTube con un canale appositamente dedicato alle dimostrazioni e alle recensioni dei prodotti dell’azienda di Redmond.

Dal 21 Dicembre è stato lanciato il nuovo canale, WindowsVistaAndLive, che conta ben 156 iscritti.Il contenuto dei video è abbastanza scontato, sono per la maggior parte presentazioni dei lati positivi di Windows Vista e Microsoft Live di cui gli utenti non sono a conoscenza.

E’ curioso notare come Microsoft si sia servita per fare pubblicità di un servizio di proprietà della concorrente Google, ulteriore dimostrazione di come YouTube sia diventato un vero e proprio fenomeno globale e di come sia elevata la sua importanza nel marketing.

Con molta nonchalance e noncurante dei pericoli, Microsoft ha inoltre permesso a chiunque di inserire commenti ai video, potete notare nello screen in basso alcuni commenti entusiasti di qualche infervorato utente:

vista.jpg

Fonte: Techcrunch.com

I motori di ricerca Torrent più utilizzati del 2007

E’ tempo di classifiche, lo abbiamo detto tante volte, e anche torrentfreak non ha mancato all’impegno, stilando la classifica dei più popolari siti su cui trovare torrent di questo 2007, basandosi sull’Alexa Rank.

Per la lista dei migliori software P2P in circolazione, potete consultare un mio recente articolo
I Migliori 10 software di File Sharing

Ecco la lista, aggiornata al 29 Dicembre


1. Mininova

Senza alcun dubbio il sito BitTorrent più visitato , nel solo novembre è entrato addirittura a far parte dei 50 siti web più visitati di Internet

Alexa Rank: 46

2. IsoHunt

IsoHunt ha continuato la sua scalata verso l’olimpo dei siti web, a Settembre fu costretto a sopspendere momentaneamente il servizio in seguito a problemi con l’ MPAA, tuttavia questo non ha influito minimamente sul nuemro totale di visitatori, che continuano a crescere giorno dopo giorno.
Alexa rank: 143

3. The Pirate Bay

The Pirate Bay non è solo il più utilizzato Tracker BitTorrent, ma anche uno dei siti più visitati di quest’anno, secondo a IsoHunt solo di 4 posizioni.

Alexa rank: 147

4. Torrentz

Torrentz è l’unico sito web della lista che non hosta direttamente i file .torrent.
Dallo scorso anno è stato migliorato molto sia sotto il profilo della comodità d’uso che della grafica.

Alexa rank: 160

5. BTjunkie

BTjunkie è uno dei siti web che sono cresciuti più velocemente in questo 2007, e sembra non avere alcuna intenzione di fermarsi.
Il mese scorso fu costretto a chiudere, come molti altri, il proprio ISP, ma il passaggio a quello attuale non ha avuto alcun risentimento in termini di visitatori.

Alexa rank: 445 Continua a leggere ‘I motori di ricerca Torrent più utilizzati del 2007’

I file più scaricati nei maggiori Network P2P di tutto il mondo in questo 2007

Il P2P è diventato ormai una realtà insopprimibile, che piaccia o no, è ormai parte integrante di internet, nei suoi lati buoni e in quelli cattivi.
Alcuni studi affermano addirittura che il 90% circa di tutto il traffico internet a livello mondiale sia generato dal P2P, dallo scambio di file tra i vari utenti.
I formati più scambiati all’interno dei network P2P sono soprattutto file Musicali e Video, e poichè il numero di utenti totali è esageratamente elevato, monitorare all’interno dei vari Network P2P quali sono i file più gettonati fornirebbe interessanti indicazioni riguardo i gusti e i trends del momento in tutto il mondo.

E’ nato cosi uno studio, soprannominato BigChampagne Online Media Measurement, che da inizio analizza giornalmente i maggiori protocolli di scambioP2P, BitTorrent, Gnutella e eDonkey inclusi.
Con i dati raccolti fino al 10 Dicembre, è stata stilata la classifica dei file maggiormente condivisi via P2P. Vediamola insieme.

Top Songs of 2007
1. Shop Boyz, “Party Like A Rock Star”
2. Akon, “I Wanna Luv U”
3. Sean Kingston, “Beautiful Girls”
4. Mims, “This Is Why I’m Hot”
5. Akon, “Don’t Matter”
6. T-Pain, “Bartender”
7. Soulja Boy, “Crank Dat Soulja Boy”
8. Justin Timberlake, “My Love”
9. DJ Unk, “Walk It Out”
10. Jim Jones, “We Fly High”

Personalmente conosco solo un paio di queste canzoni, essendo questo un genere di musica che non preferisco e considerato che in Italia non hanno avuto tanto successo come in altri paesi, USA in primis.
E’ interessante notare come le prime posizione in questa classifica non coincidano, tranne che per alcune rare eccezioni, con le prime posizioni delle classifiche di “Album” e “Singoli” più venduti.
Addirittura Sean Kingston, che con la sua “Beautiful Girls” si è piazzato terzo, non ha ancora rilasciato alcun album.

Uno dei curatori di questa ricerca, tale Garland, ha affermato

“If Soulja Boy and Shop Boyz would have sold as many CDs as they did singles, they’d be household names, They’d be superstars on par with 50 Cent and Kanye West.”

Top Movies of 2007
1. Resident Evil: Extinction
2. Pirati dei Caraibi: At World’s End
3. I Now Pronounce You Chuck & Larry
4. Ratatouille
5. Superbad Continua a leggere ‘I file più scaricati nei maggiori Network P2P di tutto il mondo in questo 2007’

YouTube in HD, ecco il primo video

E’ recente l’annuncio che sta per essere lanciata una versione di YouTube in HD, in alta definizione, entro i prossimi 3 mesi.
Ecco un esempio di un video precompresso 960 x 540 a 6000 kbit/s, inserito in questi giorni sui server di YouTube.

E’ sicuramente più definito dei video standard a 320 x 240, ma il bitrate è inaccettabile per questa risoluzione.
Si nota chiaramente quanta difficoltà ci sia per quanto riguarda lo streaming,  lo scorrimento del filmato è infatti ben lontano dall’essere definito fluido.
Sono proprio questi i problemi che Google sta cercando di eliminare prima di lanciare definitivamente sul web il servizio, si spera in una risoluzione in tempi brevi, anche se l’HD su YouTube sembra ancora una realtà lontana.

Il pulsante “Mi sento fortunato” costa a Google circa 110 milioni di dollari l’anno


Ti senti fortunato?
Google probabilmente si.
Il fondatore di Google Sergey Brin ha annunciato su Marketplace che circa l’1 percento delle ricerche di Google passa attraverso il pulsante “Mi Sento Fortunato
Poichè il pulsante reindirizza l’utente direttamente al primo risultato della ricerca, Google non mostra gli Ads relativi a quelle parole chiave per l’1% delle sue ricerche.
Questo giochino costa a Google circa 110 milioni di dollari l’anno, a detta di Sergey Brin in persona.
Ma allora perchè non tolgono definitivamente?
Marisa Mayer, vice presidente di Google e responsabile del settore ricerche, ha cercato di spiegarlo in questo modo:

“Non vogliamo dare l’idea di essere una azienda troppo legata ai soldi, al guadagno. Penso che ‘Mi Sento Fortunato’ abbia una funzione ben precisa, ti ricorda che dietro Google ci sono persone reali”

Non penso che Google si faccia tanti problemi per 110 milioni di dollari, che saranno mai 😉

Anche il CAPTCHA diventa inutile.

Avete mai sentito parlare di CAPTCHA?
Probabilmente non li conoscevate con questo nome, ma ci avrete avuto sicuramente a che fare.
Wikipedia li descrive così:

Con l’acronimo inglese CAPTCHA si denota nell’ambito dell’informatica un test fatto di una o più domande e risposte per determinare se l’utente sia un umano (e non un computer o, più precisamente, un bot). L’acronimo deriva dall’inglese “completely automated public Turing test to tell computers and humans apart”
Un test
captcha tipicamente utilizzato è quello in cui si richiede ad un utente di scrivere quali siano le lettere o numeri presenti in una sequenza di lettere o numeri che appaiono distorti o offuscati sullo schermo.

Fino ad oggi tutti i siti web che lo utilizzano si sono trovati egregiamente, e hanno posto fine alle registrazioni o alle operazioni effettuate da macchine appositamente programmate, ma presto si dovranno inventare qualcos’altro.
Continua a leggere ‘Anche il CAPTCHA diventa inutile.’

Uno scherzo sul web si trasforma in tragedia, si impicca a 13 anni.

Questo post tratto da dishablog mi ha fatto riflettere:

“Non sopportava più il peso degli insulti che riceveva via internet dalle vicine che si spacciavano per un amico e così si è impiccata a 13 anni. Solo dopo la morte i genitori hanno scoperto che Josh, il coetaneo con cui da tempo dialogava, non esisteva, ma erano la madre di una sua compagna di scuola e la figlia. Il gesto estremo dopo frasi come “Megan Meier è una puttana”, “Megan Meier è grassa”. Non esiste una legge per punire le responsabili”

Vi invito a meditare sugli autori di questo scherzo  “La madre e la figlia

Sicuramente sarà stato un gesto estremo.
Sicuramente la ragazza che si è impiccata aveva altri problemi ben più gravi.

Ma vale davvero la pena scherzare con i sentimenti della gente in questo modo?
Ma soprattutto..a che scopo?

Il problema non è internet.
Il problema è la gente.


Nuovo Blog! Click!

My E-mail

Pubblicato sotto licenza Creative Commons

Giusto per chiarire

Questo blog non è un essemmesse!

Who’s amung

visitor stats

Click!

Visitor’s Location

Flickr Photos

seroban's photos

seroban's photos

seroban's photos

seroban's photos

seroban's photos

Altre foto
giugno: 2017
L M M G V S D
« Apr    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Del.icio.us