Tutto quello che c’è da sapere su “Android”, il nuovo progetto di Google

E’ ormai da un po di tempo che si vocifera l’uscita di un nuovo terminale lanciato da Google, ma fino a qualche giorno fa c’è stata molta confusione in merito.
Le suggestioni di un Google Phone erano talmente forti che nella “conference call” seguente all’annuncio il team di Google ha dovuto ripetere a più battute che non ci sarà un telefonino sul mercato, bensì una nuova e rivoluzionaria piattaforma software per dispositivi mobili che permetterà agli utenti di navigare come se si trovassero a casa: nome in codice “Android“.

Perchè è più rivoluzionario rispetto a un eventuale “Googlefonino”?
Questa potente piattaforma sarà la struttura di migliaia di modelli di telefoni diversi.

Di cosa ha bisogno quindi uno smartphone che vorrà adottare Android? Le indicazioni di Google sono chiare:
I “Gphone” dovranno essere dotati di videocamera, tecnologia Wi-Fi (che permetterà l’accesso ad internet attraverso le reti senza fili), compatibilità con lo standard di trasmissione dati 3G (UMTS) e sistema di rilevazione satellitare (GPS).
Caratteristiche che ormai si trovano nella maggiorparte dei terminali di media-alta qualità, e che si spera possano essere in breve integrate anche all’interno di cellulari meno costosi.

La nuova piattaforma Android si baserà sul sistema operativo open source Linux e sul linguaggio Java e sarà disponibile negli Stati Uniti e in Europa dalla seconda metà del 2008.
La scelta di adottare un sistema operativo OpenSource potrebbe proiettare in maniera prepotente Linux nel mondo della telefonia mobile.

Android integrerà un’interfaccia personalizzabile, un servizio di messaggeria e tutte le applicazioni attualmente fornite da Google, come Google Earth, Google Maps e la suite office di Google.
Lo scopo è quello, ambizioso a dir poco, di trasformare qualsiasi smartphone dotato delle caratteristiche necessarie in un vero e proprio mini-computer, in grado di svolgere tutte – o quasi – le funzioni normalmente svolte dal pc di casa, rendendo l’esperienza “desktop-like“.

Ecco come ce lo presenta Sergey Brinn in persona:

Dal video emerge una piattaforma disponibile su più modelli di cellulari, in grado di svolgere moltissime funzioni, dalla semplice navigazione internet al servizio Google Maps.
Cose già viste, certo, ma si guarda a questo nuovo progetto di Google come qualcosa di davvero rivoluzionario.

E’ stato inoltre rilasciato l’ Sdk (Il System Kit Development) di Android ed indetto un concorso che premia con 10.000.000 di $ chi riuscirà a realizzare la migliore applicazione per i nuovi “G-Phone”
Il concorso è aperto a tutti, tranne che ai residenti in Italia.Ovviamente.

Il New York Times ha citato:

“Android mostrerà a milioni di utenti il vero potenziale della tecnologia mobile, che finora non è stato sfruttato appieno. Cambieremo il modo in cui le persone condividono le informazioni. Per sempre”.

Staremo a vedere 🙂

Via | Levysoft

Annunci

2 Responses to “Tutto quello che c’è da sapere su “Android”, il nuovo progetto di Google”


  1. 1 gabriele 15 novembre, 2007 alle 2:02 pm

    Ma a proposito di google… siamo proprio sicuri che tutto il potere che sta accentrando sia un bene? Guardate un pò questo video di Marta
    http://www.videomarta.com/google-il-gigante-buono/#comments

  2. 2 $erob@n 15 novembre, 2007 alle 4:27 pm

    Molto interessante grazie della segnalazione, aspettiamo la seconda parte e vediamo un po cosa intende quando parla di Google come di un “pericolo”


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Nuovo Blog! Click!

My E-mail

Pubblicato sotto licenza Creative Commons

Giusto per chiarire

Questo blog non è un essemmesse!

Who’s amung

visitor stats

Click!

Visitor’s Location

Flickr Photos

novembre: 2007
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Del.icio.us


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: